All’interno della Mostra d’Oltremare oltre al “Ristorante della Piscina”, sono presenti punti Bar all’ingresso di Piazzale Tecchio, all’interno dei Padiglioni 1,2,4,5,6,10, nel Palacongressi, nel Teatro Mediterraneo, sul Solarium della Piscina e Self Service nei Padiglioni 4 e 10.

Il Ristorante della Piscina progettato nel 1940 dall’Arch. Carlo Cocchia, racchiudeva in un unico complesso due ristoranti, il caffè, la terrazza giardino e la piscina. L’insieme venne concepito in funzione della piscina, la quale costituiva la principale attrattiva. Il progetto consentiva di ottenere dal ristorante una visuale completa sullo specchio d’acqua sottostante e di sistemare la sala da pranzo per gradoni, proprio come per assistere ad uno spettacolo.
L’edificio dispone di un piano terra, con sala ristorante, loggiato ed area di pertinenza esterna (di fronte al Teatro Mediterraneo), e di un primo piano, con sala principale, sala interna, loggiato (lato Teatro Mediterraneo) e terrazza a livello (lato solarium della Piscina), per serate di gala, eventi collaterali a congressi, convention, ecc.

Dopo il recente restauro (planimetria), il Ristorante della Piscina è di nuovo disponibile. Nel 2014 la sala superiore ha anche ospitato la mostra d’arte contemporanea “ Moyenne Occident” dell’artista libanese Mazen Kerbaj in ambito Forum delle Culture e l’iniziativa Mediterranea Food & Beverage.

Oggi il Ristorante della piscina della Mostra d’Oltremare ha riaperto con un concept dedicato alla cucina mediterranea, con un’offerta gastronomica legata agli ingredienti della tradizione campana ma rivisitata in chiave moderna e la possibilità di poter portare la propria cucina in tutti i padiglioni e le aree congressuali della Mostra d’oltremare.
Un nuovo progetto di ristorazione firmato Sire Ricevimenti, che prevede tre aree ristorative, una location per eventi e feste private, e la  prima accademia enogastronomica di Napoli.

MO’: il Ristorante, il bar e la Pizzeria
Inseriti nel contesto storicamente denominato “ristorante della piscina” nasce Mò, un ristorante, bar e pizzeria che coniuga la cucina mediterranea e la tradizione regionale e partenopea, rivisitata dagli chef SIRE. Un luogo ideale per incontri di lavoro, ma anche per poter pranzare o cenare in maniera riservata all’interno di un parco immerso nel verde e nel cuore di Napoli. La cucina privilegia i prodotti nostrani e l’attenzione alle materie prime a km zero. Un maestro pizzaiolo saprà accontentare i palati più esigenti con la preparazione delle diverse tipologie di pizza.  Aperto tutti i giorni a pranzo e cena.
Per info: www.sirericevimenti.it

Gli eventi privati e le feste
Il ristorante Mo’ è, per sua natura, un luogo dove poter creare l’evento che desidera, sia per lo spazio interno a disposizione e la possibilità di poterlo modulare secondo le esigenze, ma soprattutto per i grandi spazi esterni a disposizione: dai prati, alle giostre per i bambini, alla possibilità di noleggiare bici e passeggiare all’interno del parco. All’interno è possibile organizzare la sala in maniera dinamica, dai compleanni, ai battesimi alle comunioni e progettare menu ad hoc secondo le diverse esigenze, partendo dal partenopeo e tipico regionale fino alla cucina vegetariana e vegana, o adattando menu etnici ed internazionali. Focus a parte poi è dedicato alle feste per bambini con temi ogni volta differenti e spazio esterno a supporto per i diversi giochi e per l’animazione.  Una struttura ben collegata, con all’interno un parcheggio convenzionato.
Per info : www.sirericevimenti.it/party/

Medeaterranea: Accademia Enogastronomica
Sire Ricevimenti è sponsor e partner tecnico di Medeaterranea, ovvero il nuovo polo formativo enogastronomico dell’Associazione Medeaterranea che formalizza in uno strutturato programma di attività, anni di lavoro in materia di ricerca e divulgazione. L’offerta didattica, unica nel suo genere, sarà caratterizzata da un’attenzione verso il territorio , la vasta gamma di prodotti campani  ed i principi della dieta mediterranea con uno sguardo costantemente volto all’ambito nazionale. Agli allievi verranno offerti spazi polifunzionali per l’apprendimento teorico, gestionale e tecnico. La struttura presenta, infatti, cinque aree attrezzate: area bar, sala pizzeria e arte bianca, classe collettiva di cucina, pasticceria didattica e cucina didattica in brigata. Nello specifico l’Accademia darà la possibilità di seguire corsi diversificati tra loro in base alla durata, alle abilità e alle esigenze dei partecipanti.
Per info: www.medeaterranea.eu